Le fotografie di Lee JeeYoung e i dettagli d'arte

Childhood
Panic Room








Trasformare un limite in un vantaggio, è questo il punto di partenza di questa accattivante artista coreana. Lee JeeYoung si chiedeva infatti come utilizzare il suo minuscolo studio a Seoul (3.6mx 4.1mx 2.4m), che proprio non era proporzionato alla sua immaginazione sconfinata. Invece di trovare una nuova location o pensare di ricorrere a qualche trucco digitale, Lee ha colto la sfida ed ha iniziato a costruire alcuni set elaborati e fantasiosi, uno diverso per ogni immagine.
Resurrection
Last Supper

Questi scatti  onirici sono il risultato della determinazione di Lee di condividere storie della sua vita così come le favole tradizionali coreane. Crea per settimane e mesi ogni scena completa di una moltitudine di oggetti fatti a mano, oggetti sospesi, e luci create ad hoc. L'artista rifugge ogni manipolazione digitale, e si concentra sulla creazione anche dei dettagli più minuti. 
Destinataria di numerosi premi tra cui l'Art Prize nel 2012 JeeYoung Lee è uno dei più promettenti nomi della scena artistica coreana. Dal 7 febbraio al 7 marzo 2014 sarà allestita la sua prima mostra europea, dal titolo "Stage of mind" alla Opiom Gallery.
I'll be back

The little much girl

My Chemical Romance

Nightscape

Maiden Voyage

Treasure Hunt 

Nightmare
Broken Heart