The Mirror Suitcase Man



Il fotografo Rui Calçada Bastos ha utilizzato una valigia specchiata come protagonista per il suo progetto dal titolo "The Mirror Suitcase Man". Una serie di scatti in bianco e nero in cui viene raccontata la città, la transitorietà della vita, il concetto di casa e appartenenza. Nell'immaginario dell'artista la valigia specchiata diviene una metafora che non contiene beni materiali, ma momenti e movimenti riflessi di luoghi di passaggio o di ricordi passati. 

Rui Calçada Bastos è nato a Lisbona nel 1971. 
Ha studiato pittura presso l'Accademia di Belle Arti di Oporto e Lisbona. 
Successivamente si è trasferito a Parigi e a Berlino, dove nel 2005, insieme con altri artisti come Sergio Belinchon, Santiago Ydañez; Paul Ekaitz, e Antonio Mesones ha fondato"Invaliden Eins Galerie". Ha ricevuto diversi riconoscimenti internazionali e borse di studio per le sue opere ed i suoi progetti.